Security group

" Per una scuola migliore. "

Il Ticino che vorrei.
PDF Stampa E-mail

Care elettrici, Cari elettori, il prossimo 7 aprile 2019 saremo nuovamente chiamati alle urne per le elezioni cantonali e, in ultima analisi, per decidere che Ticino vogliamo per il nostro prossimo futuro.

Da parte mia sono a chiedervi di accordarmi il vostro sostegno e la vostra fiducia per potervi rappresentare in parlamento. Sostegno e fiducia alla mia candidatura per il Gran Consiglio che non vi domando come un assegno in bianco ma che spero mi vorrete accordare sulla scorta di un adesione ideale ad un progetto per il futuro del nostro paese. Un vero progetto, perché nella mia concezione delle cose la politica deve prima di tutto essere sinonimo di progettualità e quindi di chiara definizione degli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Il Ticino che vorrei, il Ticino per cui mi batto e il Ticino per cui mi batterò

  • è un Cantone che torna a rispettare i Comuni ed a salvaguardane l’autonomia;
  • é un Cantone con una scuola migliore, attento alle esigenze dei giovani e più aperto all’innovazione;
  • é un Cantone che valorizza veramente l’associazionismo e il volontariato;
  • è un Cantone che difende l’ambiente, che pianifica il suo territorio in modo armonioso, che promuove il trasporto pubblico e che finalmente affronta i problemi legati alla mobilità e al traffico;
  • è un Cantone intransigente nei confronti di qualsiasi forma di illegalità, severo con chi viola le leggi e con chi attenta alla sicurezza dei cittadini;
  • è un Cantone che riscopre i valori su cui si fonda e in cui rinasce il senso civico;
  • é un Cantone cosciente della funzione educativa e sociale della famiglia, attento alle necessità dei più deboli e degli anziani;
  • è un Cantone competitivo, aperto al mercato e senza timori verso la concorrenza;
  • é un Cantone con un fisco equo, che combatte parassiti e furbi e premia la dignità del lavoro;
  • è un Cantone con un apparato amministrativo più vicino al cittadino e più semplice;
  • è un Cantone più autorevole nei confronti delle autorità federali, orgoglioso e consapevole delle sue peculiarità, unito nelle suo componenti, tollerante ed accogliente;
  • è un Cantone in cui la politica non è scontro e propaganda ma in cui la politica è confronto tra progetti per garantire l’interesse e il bene di tutti.


Questo è il Ticino che vorrei, il Ticino che insieme possiamo realizzare.

Gianluca Padlina
Candidato nr. 11
Lista nr. 8